Come preparare la pelle al sole


L’estate non è ancora arrivata ma la voglia di vacanza e di belle giornate inizia a farsi sentire. Con esse arriva anche il desiderio di abbronzarsi godendosi i primi raggi di sole. Ma attenzione! Prendendo il sole rapidamente e senza accortezze, si rischia di scottarsi e rovinarsi la pelle, causando macchie solari, eritemi e invecchiamento cutaneo.

Per avere un colorito intenso e soprattutto duraturo, è bene prendersi cura della propria pelle dai primi giorni di primavera e iniziare un trattamento graduale. Quindi questo è proprio il momento giusto per iniziare a pensare alla tua abbronzatura!


Cosa fare per preparare la pelle al sole


Rimuovi le cellule morte

Partiamo dall’inizio: per avere una tintarella omogenea è fondamentale che la pelle sia pulita dalle impurità e dal grigiore che l’inverno ci ha purtroppo regalato nel corso dei mesi. Per cui via libera a scrub, gommage, peeling, maschere all’argilla… potrai esfoliare l’epidermide di tutto il corpo, facilitare una rigenerazione cellulare e purificare la pelle, agevolando così una tintarella uniforme. 

Conosci già il nostro scrub solido, naturale e biologico ai semi di papavero? Lo puoi trovare qui 


Cura l’alimentazione 

Già nei primi giorni di primavera puoi pensare alla tua abbronzatura ponendo un occhio di riguardo all’alimentazione. Scegli alimenti ricchi di betacarotene come le carote, il melone, i pomodori, ma anche verdura a foglia verde, che stimoleranno la melanina dall’interno. Prediligi gli Omega 3 contenuti in pesce azzurro, oli vegetali e frutta secca, e non dimenticare frutta e verdura in grande quantità ogni giorno, ti aiuteranno ad assumere vitamine, preziose alleate per il benessere della tua pelle.

Nel caso non riuscissi a seguire tutte queste indicazioni, puoi sempre aiutarti con integratori alimentari a base di betacarotene per favorire la melanina, oltre all’azione antiossidante per proteggere la pelle dal sole.


Abbi pazienza

Una corretta abbronzatura si ottiene facendo un passo alla volta, con pazienza e dedizione: una sovraesposizione al caldo sole estivo senza un inizio graduale, può essere solo causa di scottature, irritazioni ed eritemi solari, danneggiando la pelle in modo irreversibile.

Rispetta i tempi della tua pelle, senza creare inutili traumi.


Idrata il tuo corpo

L’idratazione è un aspetto fondamentale per il benessere fisico del tuo corpo, non solo in primavera-estate ma in ogni momento dell’anno. Tuttavia, in preparazione alla tintarella estiva è consigliabile mantenere il proprio corpo ben idratato, prima, durante e dopo l’esposizione solare. Dunque via libera a tanta acqua e a frutta e verdura ricche di vitamine e sali minerali. Coccolati con una tisana prima di andare a dormire o una bella tazza di tè energizzante al risveglio. Sono buone abitudini che renderanno la tua pelle più idratata, luminosa ed elastica.


Attenzione alle creme solari

Sul mercato esistono migliaia di creme solari, scegline una di alta qualità senza parabeni, alcool e profumi, e fai una scelta in base al fototipo della tua pelle. Applica la crema solare anche se ti esponi ai primi raggi primaverili; considera che la pelle è ancora in “letargo” e un’esposizione improvvisa potrebbe essere traumatica causando il tanto temuto fotoinvecchiamento. 

Un’ultima cosa molto importante: non utilizzare creme dell’anno precedente! Solitamente le creme solari hanno una durata di 12 mesi dopo l’apertura e oltre tale data la crema non garantisce una protezione solare efficace; rischieresti solo di far comparire sulla pelle macchie solari, irritazioni o fastidiose scottature.