Olio di cocco per i capelli: come utilizzarlo


L’olio di cocco nasce dalla spremitura dei frutti della pianta Cocos nucifera, che troviamo sulle coste tropicali. La mandorla contenuta all’interno del frutto è la materia principale per preparare l’olio, dato che è composta per il 65% di grasso. La spremitura del frutto può avvenire a secco o a umido a seconda del tipo di elaborazione e viene adoperato in cucina, soprattutto nell’industria alimentare, come base per burri o per fritture.

L’olio di cocco è perfetto anche nel settore cosmetico come base per creme e unguenti grazie alla sua composizione grassa e corposa. Vediamo come utilizzarlo al meglio per il benessere di corpo e capelli.


L’olio di cocco nella cosmesi

L’olio di cocco si conferma un ingrediente dal ricco potere idratante e nutriente, grazie alla Vitamina E ed agli acidi grassi omega 3 e 6 (di cui l’acido laurico è il più abbondante, presente peri il 50%). L’acido laurico presente nell’olio di cocco ha proprietà antisettiche, antimicrobiche e antifungine, ottimo dunque per le preparazioni cosmetiche. 

Le proprietà antiossidanti ed emollienti tipiche dell’olio di cocco sono perfette per la cura di cute e capelli, infatti si può applicare sia sul cuoio capelluto che sulle lunghezze per un trattamento davvero idratante. Se troppo solido, basta scaldarlo leggermente con le mani per scioglierlo un po’ prima di applicarlo sui capelli. 

Si consiglia sempre di utilizzare l’olio di cocco puro al 100%, con spremitura a freddo in modo che mantenga intatte tutte le proprietà per: idratare, sciogliere nodi, togliere il crespo, trattare la forfora, agevolare la ricrescita dei capelli.


Come utilizzare l’olio di cocco sui capelli

  • Maschera nutriente

L’olio di cocco ha un potere altamente penetrante rispetto a un normale balsamo perché riesce ad agire in profondità. Una maschera a base di olio di cocco prima dello shampoo permette di sistemare le doppie punte e idratare la cute. Come fare? Applica l’olio di cocco ammorbidito sui capelli massaggiandoli, successivamente pettinali con un pettine a denti larghi. Avvolgi i capelli in un panno di cotone e lascia in posa per almeno 30 minuti; infine risciacqua per rimuovere tutti i residui di olio.

  • Trattamento districante

Se hai capelli che tendono ad aggrovigliarsi e a fare nodi fastidiosi, prima di spazzolarli la mattina è possibile applicare l’olio di cocco: basta massaggiare l’olio sui capelli, dalle punte fino alle radici e aprire i nodi direttamente con le mani oppure con un pettine a denti larghi. Dopo un tempo di posa con una cuffietta da doccia, spazzola e si asciuga i capelli come di consueto.

  • Trattamento antiforfora

L’olio di cocco è utile anche per trattare la forfora, è sufficiente attuare le seguenti best practice quotidianamente per vedere ridotta la forfora giorno dopo giorno:

  • La sera prima di dormire lava i capelli con uno shampoo naturale 
  • Rimuovi i nodi spazzolando i capelli
  • Con l’olio di cocco ben sciolto, applicalo sulla cute massaggiandola con movimenti circolari 
  • Avvolgere i capelli e lasciare in posa per tutta la notte per permettere all’olio di agire in profondità.
  • La mattina è necessario procedere allo shampoo per rimuovere i residui.

Nei prodotti Effebio troverai tutte le proprietà dell’olio di cocco all’interno dei nostri shampoo solidi e nel nostro balsamo, scoprili subito: